Biodinamicavda

NEWS

0 comments

Convegno “Agricoltura e salute”

Il Convegno “Agricoltura e salute” si svolgerà sabato 24 ottobre 2015, dalle ore 14.45 alle ore 19.15, alla Cittadella dei giovani di Aosta. L’evento è organizzato da cinque associazioni di volontariato valdostane che si occupano, con modalità e peculiarità differenti, di agricoltura, salute, consumo consapevole e sostegno ai produttori locali: L’Agrou, Associazione di agricoltura biologica e biodinamica, Ciboèsalute, Gas Aosta-Gruppo d’acquisto solidale e Slow Food.
E’ destinato sia alla popolazione sia agli addetti ai lavori. Vuole essere un’occasione per avvicinare i cittadini e i consumatori valdostani al mondo dell’agricoltura locale e agli operatori del settore (produttori e enti), per confrontarsi, informarsi e conoscersi.
In particolare, il convegno vuole approfondire la relazione tra la produzione agricola e i suoi effetti sulla salute e quindi riflettere su un modello che coniughi il più possibile la sostenibilità ambientale, la tutela della salute e la reddittività, intesa come ricerca del “giusto prezzo”, sia per il produttore sia per il consumatore.
L’ingresso è libero

Convegno 24 ottobre

1 comments

Festa di San Michele


2015 san michele sitoIMG_040320151003_16115120151003_170334Lunatride20151003_210120

 

Grazie a tutti per la vostra partecipazione! Buon autunno 🙂

0 comments

Prossimi appuntamenti

Giovedì 3 settembre ore 21: riunione mensile presso il CSV ad Aosta. Ordine del giorno “la coltivazione biodinamica della patata”; a seguire organizzazione della festa di San Michele e delle attività per la stagione invernale: corsi, serate a tema, convegni, gite d’istruzione, gruppi di lavoro ecc.

Sabato 3 ottobre: Festa di San Michele con cena presso “Il noce e la strega” di Aymavilles

Sabato 24 ottobre: Convegno “Agricoltura e salute” presso la Cittadella dei Giovani di Aosta, in collaborazione con GAS Aosta, L’Agrou, Ciboèsalute, Slowfood

0 comments

La storia fatata dell’Orto din don

Con lo spettacolo “La storia fatata dell’Orto din don” (Théatre De la Ville, 28 maggio 2015) ci siamo avviati alla conclusione del progetto che da settembre ha coinvolto i bimbi delle scuole dell’infanzia Monseigneur Jourdain e Gianni Rodari di Aosta (in tutto 120 bambini) e che è stato ideato e coordinato dal nostro team “Semi preziosi” (in particolare Valérie) con la collaborazione della biologa ed esperta di alimentazione Antonia Tosi.
Questo spettacolo ha voluto essere la restituzione di quel che i bimbi hanno scoperto nell’Orto din don insieme alla Signora Sole che li ha seguiti passo passo in questo anno scolastico. Così anche genitori e amici hanno potuto (attraverso musiche, filastrocche, interpretazioni di innumerevoli personaggi – dai germogli ai lombrichi passando per gli ortolani o le api) sbirciare nell’orto collettivo e biodinamico vedendo con i propri occhi quante cose sono state seminate nei cuori dei bimbi!
Se abbiamo avuto la possibilità di offrire questo percorso a tanti splendidi bambini dobbiamo ringraziare:
• innanzitutto le insegnanti che con competenza ed entusiasmo hanno fatto fruttare ogni nostro suggerimento,
• l’Oratorio San Filippo Neri della Cattedrale che ha messo a disposizione gli spazi dell’orto e del campetto sportivo,
• ed infine i finanziatori Fondazione Comunitaria onlus, Fondazione Monseigneur Jourdain e Accademia italiana della cucina, che hanno sostenuto economicamente e pertanto reso possibile l’iniziativa.

IMG_9346

0 comments

Piantine da sementi bio e biodinamiche

Da Sara e Giuseppe, presso Il Noce e la Strega, sono pronte le piantine da sementi bio e biodinamiche: pomodori, cavoli, zucche, zucchini e tanto altro.
Chi fosse interessato può contattarli allo 0165 95395 oppure via mail saracentomo@yahoo.it
Il Noce e la strega è un B&B ricavato all’interno di una dimora storica del 1700 recentemente ristrutturata. Intorno si sviluppa l’azienda agricola a conduzione biologica e biodinamica che offre la possibilità di un soggiorno rilassante a contatto con la natura.
Sono presenti anche un allevamento di animali di bassa corte e alcuni ovini per la produzione di lana.

0 comments

Continuano i lavori nell’orto cittadino condiviso Hortus Inclusus

Sabato abbiamo terminato la pulizia e l’aratura della prima parte dell’Hortus Inclusus.
Siamo pronti per seminare e portare avanti la pulizia e preparazione della seconda parte.
Vi aspettiamo giovedì 23 aprile dalle ore 15.00 in poi per continuare insieme il lavoro.

0 comments

Dissotterramento del corno letame e preparazione del corno silice

Domenica 19 aprile dissotterreremo il corno letame e prepareremo il corno silice presso Il noce e la strega ad Aymavilles.
Vi ricordo che è necessario prenotare chiamando il 348 7544726 entro venerdì ore 12.00. L’iniziativa verrà attivata con un minimo di 10 partecipanti.

0 comments

Destina il 5×1000 nella tua denuncia dei redditi all’Associazione Agricoltura Biologica e Biodinamica Valle d’Aosta

Grazie, aiuterai l’associazione a ottenere, mantenere e incentivare il raggiungimento di un corretto rapporto tra l’uomo, il coltivatore e la natura, applicando nella coltivazione della terra e nell’allevamento degli animali, una forma di agricoltura orientata a salvaguardare la fertilità del suolo e l’equilibrio del territorio, al fine di rendere duratura ed armoniosa la relazione che lega l’uomo agli habitat naturali, con conseguente ottenimento di prodotti della terra sani ed equilibrati.

CODICE FISCALE  9 1 0 5 4 1 0 0 0 7 7

0 comments

Sabato 18 aprile tutti all’Hortus Inclusus

Un appello per chi desidera contribuire alla nascita di un orto-giardino collettivo
nel cuore di Aosta, un luogo in cui far sbocciare felicità e sogni.

L’Associazione di Agricoltura Biologica e biodinamica della Valle d’Aosta è lieta di invitare tutta la cittadinanza a dare vita ad un nuovo orto cittadino.

Dal 2010 ad oggi la collaborazione dell’Associazione con l’Arch. Valérie Obino e la biologa Lucia Bich ha portato già alla realizzazione di diversi orti scolastici (Primaria St. Pierre, Orto Milò e Orto din don ad Aosta, Orto della scuola media di Villleneuve) e alla creazione di un’efficace rete di collaborazioni sul territorio.
In questo caso è grazie alla disponibilità dell’Amministrazione comunale (Assess. Politiche sociali) e della Cooperativa per l’Autogestione degli anziani che il gruppo di lavoro ha ideato un progetto capace di ridare nuova linfa, è proprio il caso di dirlo, all’area degli orti comunali di via Carabel (zona Tourneuve/Roncas) storicamente dedicata agli anziani. Accanto ad una collaborazione con la San Vincenzo de’ Paoli cominciata un anno fa, si è iniziata a ripulire un’area di circa 300 mq per dare finalmente il via all’Hortus inclusus, un orto pur tutti (grandi e piccini senza limiti di età) all’interno dell’area verde più vasta della zona intra muros della città.
Non si tratta di una grande terreno che sarà diviso in piccoli appezzamenti, come accade già con gli orti urbani, ma qui la terra sarà unica: si lavorerà fianco a fianco, in équipe, per far emergere la peculiarità di questo luogo.
L’appuntamento è per le ore 14.30 in fondo a via Carabel (ingresso orti con accesso da piazza Roncas) per una sessione pratica (aratura e concimazione terreno e presentazione del cronoprogramma) con aperitivo finale verso le ore 18.30 (ciascuno metterà qualcosa in condivisione).
Gli scopi di questo orto collettivo sono consentire:
– a chi non possiede un proprio orto di imparare i metodi dell’agricoltura biologica e biodinamica,
– a ciascuno (proporzionalmente al tempo dedicato all’attività) di ricevere parte del raccolto,
– a tutti di intessere nuove relazioni e lavorare con uno spirito conviviale,
– di nutrire non solo il corpo (consumando cibi di qualità e facendo scelte alimentari consapevoli) ma anche il proprio spirito (lasciando agire il potere terapeutico del verde e del contatto con la terra),
– ai bambini di partecipare ad attività ludico/didattiche sporcandosi le mani e accompagnando i propri genitori o parenti,
– di riqualificare un’area pubblica e di valorizzare il patrimonio territoriale e paesaggistico nella costruzione di biodiversità e di ricchezza durevole per la comunità.
I partecipanti dovranno iscriversi all’Associazione (25 € il costo della tessera comprensiva di copertura assicurativa) e sono pregati di venire muniti di guanti, scarpe e abbigliamento adatti ed eventualmente zappa o rastrello.